lunedì 8 giugno 2009

I soliti giornalisti

L'AGI è una agenzia di informazione che, come ANSA o AdnKronos, distribuisce lanci in tutta Italia, spesso ripresi così come sono da giornali e altri media. Il danno quindi provocato da errori, manipolazioni e castronerie è di conseguenza assai più elevato di quello di quasi qualunque altro media. Intristisce, dunque, che l'ennesimo articolo sulle meraviglie dell'ortofrutta inizi così:

OBESITA': IN 15 ANNI 25% DI CICCIONI IN PIU' IN ITALIA
Roma -Sono bocciati alla prova costume per le vacanze estive ben quattro italiani su dieci (43 per cento) che risultano sovrappeso o addirittura obesi (11 per cento), con una netta prevalenza degli uomini rispetto alle donne.


Sono bocciati alla prova costume. Già, perché gli obesi non si devono vedere, devono nascondere il proprio corpo, l'intolleranza ma soprattutto l'incapacità di cogliere l'opportunità delle diversità è tale che l'obeso non può esporsi all'uomo comune, non deve farsi vedere in costume e, quindi, in spiaggie e piscine.

Visto il razzismo strisciante capace di impadronirsi di moltissimi giornalisti italiani suggerisco a tutti i ciccioni quest'anno di indossare il costume il più spesso possibile e di esporsi senza timori sulle spiaggie italiane. Anche così si combatte una battaglia che, come si vede, è ancora tutta in salita.

update: Come previsto, ecco la figliolanza del lancio AGI: "Incubo prova costume", titola così il TgCOM.



foto presa da gossipari anticicci

3 commenti:

  1. Il mare è così bello che io, pur essendo flaccida oltre che grassa, quando lo vedo non posso rinunciare a un tuffo. Così ogni anno mi sono comprata un due pezzi diverso, borsone da mare, occhiali da sole e me la sono goduta. Ma ora nella mia provincia non c'è un solo negozio che abbia la mia taglia nel reparto costumi, dovrò rivolgermi al "mercato nero" (...) degli obesi: gli shop plus-size online.


    Ho sempre pensato che le persone vitali e intelligenti non prendessero sul serio termini come "prova costume".
    Capendo che non essere dei cloni è solo un gran bene.


    Oggi invece penso a "il corpo delle donne", che descrive dettagliatamente la prigionia del corpo. Tutte, anche le donne più intelligenti, devono indossare un corpo perfetto e seducente per non essere sottovalutate.

    Penso anche "salvati e sommersi" (non c'è bisogno d'aggiungere altro).

    Quindi... non dovremmo far passare sotto silenzio nulla, nemmeno le castronerie più ridicole.


    Anche perché ci sono i cicci insicuri e gli ominidi mentalmente tarati, quando queste due tipologie si incontrano è un macello... Il mio suggerimento è che qualsiasi persona (dai 13 ai 40 anni) grassoccia/ grassissima e insicura vada al mare comunque... con un gruppo di amici o una guardia del corpo pronta a zittire i Membri di Commissione della prova costume. :-P

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. P.S. ricordiamoci che le BAGNANTI di Renoir NON avrebbero passato la prova costume.

    http://img231.imageshack.us/my.php?image=732803la20bagnante20bio.jpg

    http://img218.imageshack.us/my.php?image=tmp2795c94dd17e2530aab1.gif

    Mi chiedo se un cicciafobico riesca a trattenere il ribrezzo o la (incomprensibile) risata di fronte a queste "chiattone" d'autore...

    RispondiElimina